Carbonara

Da un'idea di Marco Sacco ecco la mia carbonara al Gin, un po' rivisitata, come si dice, rispetto alla ricetta originale e con un Gin del lago di Tovel. Un lago stupendo nel Parco Adamello Brenta, che ha come caratteristica, credo unica al mondo, il fatto che fino agli anni 60-70 e un po' ancora adesso, diventa rosso. Si esatto le sue acque diventavano di un rosso acceso per il processo di riproduzione di un'alga che fino agli anni 60-70 abbondava in questo lago e che adesso non si riesce più a replicare.

Ingredienti per 4 persone:

Gr.  400 spaghetti 

Gr. 135 tuorli

Gr. 15 gin Lago di Tovel

Gr. 80 parmigiano reggiano

Gr. 20 prosciutto crudo

Gr. 150 guanciale

n. 1 spicchio d'aglio

Olio extravergine di oliva q.b.

Pepe nero q.b.

Procedimento:

Per il prosciutto crudo disidratato: disporre la fetta di prosciutto su una placca da forno e disidratarla con il grill a 80° per due ore circa avendo cura di girarla di tanto in tanto. Una volta pronto, per la decorazione, tenere da parte un paio di pezzi di prosciutto crudo ed il resto tritarlo con un coltello.

Per la salsa carbonara: miscelare i tuorli con il parmigiano reggiano e il gin. Frullare il tutto e mantenere alla temperatura di 60°C, anche in microonde (attenzione a non superare la temperatura per non far coagulare l'uovo).

In un tegame con un goccio di olio extravergine di oliva far rosolare 1 spicchio d'aglio e far saltare poi il guanciale con una spolverata di pepe.

Cuocere gli spaghetti al dente e scolarli in un zuppiera da portata. Unire il guanciale e versare a filo la salsa carbonara. Mescolare bene e per ultimo aggiungere il prosciutto crudo tritato. 

Impiattare decorando con la fettina di prosciutto crudo disidratato.

commenti sul blog forniti da Disqus