Crostata di mele golden

Qualche giorno fa ho ricevuto dai miei parenti un meraviglioso cesto di mele, risultato del grande lavoro di un anno e del raccolto di stagione che qui nella mia regione vede centinaia di famiglie impegnate nella coltivazione di questo prezioso frutto ricco di benefiche proprietà! Subito ho pensato di preparare la classica crostata di mele, un dolce semplice, della tradizione, ma di grande gusto e adatto a molte occasioni. Quindi quest’oggi anche noi abbiamo fatto colazione con questo dolce che sicuramente, in tutta Italia, è amatissimo da grandi e piccini e in un batter d’occhio ne sono rimaste solo le briciole sul piatto!!

INGREDIENTI:
Gr. 250 Farina debole
Gr. 150 Burro o margarina vegetale
Gr. 100 Zucchero
Nr. 1 Uovo
Scorza di limone biologico non trattato grattugiata
½ Baccello di vaniglia
Sale un pizzico
Per il ripieno:
Nr. 2 Mele grosse
Briciole di pan di spagna o biscotti tritati
Cannella
Confettura di albicocche
Uvetta secca (senza l’ammollo)
Per la decorazione:
Gelatina liquida

PROCEDIMENTO:
In una planetaria con la frusta a foglia, o su una spianatoia, unire il burro da frigo con lo zucchero e lavorare per qualche istante. Unire poi l’uovo ed il sale. Lavorare per incorporare l’uovo alla massa. Assieme alla farina precedentemente setacciata, unire gli aromi ed incorporare il tutto al burro e zucchero.Impastare velocemente per non riscaldare l’impasto. Una volta uniti gli ingredienti e creato il panetto, con l’aiuto di un foglio di pellicola, avvolgere l’impasto, appiattirlo in modo uniforme e posizionarlo in frigorifero a riposare possibilmente per una notte per farlo “frollare”.
Nel frattempo preparare le mele. Con l’aiuto di un pelapatate, sbucciare le mele, togliere il torsolo e tagliarle a fettine regolari e sottili, più uguali possibile.
Estrarre l’impasto dal frigorifero e su una spianatoia stenderlo in modo regolare all’altezza di 5 mm con l’aiuto di un mattarello. Se si dovesse riscaldare troppo, posizionarlo in mezzo a due fogli di carta forno e lasciarlo raffreddare per qualche minuto in frigorifero. Una volta steso, passare con l’apposito rullo per creare i fori nella pasta in modo che in forno non cresca troppo. Imburrare poi una tortiera di circa 20 cm e foderarla con l’impasto facendo attenzione a farla aderire bene a tutto il perimetro e premendo bene sull’angolo della base. Togliere l’eccesso di pasta aiutandosi con un tagliapasta lungo tutto il bordo superiore della tortiera. Con gli avanzi creare le classiche strisce, da posizionare sopra la torta una volta terminata la farcitura. Procedendo allo stesso modo e stendendo l’impasto su un foglio di carta forno all’altezza di circa 4 mm, con l’aiuto di una rotella dentellata tagliare l’impasto in senso verticale e per una larghezza di 1,5 cm. Fare attenzione a non far appiccicare l’impasto alla carta forno ed eventualmente riporla ancora in frigorifero a raffreddare.
Spalmare con l’aiuto di un cucchiaio il fondo della torta con circa 2 cucchiai di confettura di albicocche.
Aggiungere in modo uniforme anche le briciole di pan di spagna o biscotti sbriciolati e successivamente una manciata di uvetta, questa operazione serve per isolare il fondo della torta dall’acqua delle mele in cottura.
Posizionamento delle mele a petalo:
Iniziare dal bordo della torta e proseguire in un senso con le fettine di mela posizionate verticalmente e
sovrapposte una all’altra partendo dalla metà della fettina fino a completare il giro. Proseguire nello stesso verso continuando a sovrapporre a petalo tutte le mele, facendo attenzione a mantenerle bene “in piedi” e molto unite per far risultare una buona farcitura. Una volta arrivati al centro della torta inserire tutte le fettine di mela più piccole per creare l’effetto fiore.
Completare la superficie della torta con le strisce di pasta frolla precedentemente preparate e posizionarle a griglia incrociandole in modo da creare dei rombi regolari.
Per ultimo ripassare tutto il perimetro della torta con un’ultima striscia che copre tutte le attaccature delle altre strisce.
Posizionare la torta in forno già caldo alla temperatura di 180° C per almeno 40 minuti o fino a quando la superficie sarà di un bel colore dorato.
Sfornare e lasciare raffreddare completamente prima di estrarre il dolce dallo stampo. Per la decorazione sciogliere della gelatina, o utilizzare quella pronta all’uso e con l’aiuto di un pennello da pasticcere, con delicatezza ripassare tutti i bordi e le strisce della crostata per lucidarli. Posizionare su un piatto di portata e servire con un buon tè o vino dolce.

commenti sul blog forniti da Disqus