Sgombro in padella al succo di arancia

Come approfittare delle arance quando sono disponibili, a parte le spremute? Naturalmente inserendole in ogni ricetta possibile dai piatti salati ai dolci! Un frutto ricco, buono e pieno di vitamine salutari che piace a tutti. Unito in questo caso ad un pesce che per qualità nutrizionali non è secondo a nessuno: lo sgombro, particolarmente ricco di Omega-3, naturali nemici del colesterolo! Quindi ecco diversi buoni motivi per mettersi subito ai fornelli e fare il pieno di energia e vitamine provando questa deliziosa ricetta!

Ingredienti
:

Nr. 4 Sgombri
Nr. 1 Arancia
Olio extravergine di oliva
Nr. 2 Arance
Olio extravergine di oliva
Nr. 3 Rametti di timo
Nr. 4 Foglioline di salvia
Nr. 2 Spicchi di aglio
Nr. 1 Cucchiaino di pepe in grani
Sale

Procedimento:

Pulire accuratamente lo sgombro tagliando le pinne laterali con l'aiuto di forbici robuste. Incidere il ventre ed eviscerare i pesci passandoli bene sotto il getto dell'acqua corrente. Successivamente praticare con il coltello dei tagli laterali sui fianchi degli sgombri. Tenere da parte i pesci in una pirofila. Passare ora alla preparazione della marinatura per profumare gli sgombri.
In una ciotola spremere il succo delle arance, schiacciare il pepe in grani con il dorso di un cucchiaio e tagliare a fettine sottili l'aglio. Ungere una pirofila con dell'olio e posizionare gli sgombri. Passare con altro olio la superficie, aggiungere il pepe in grani, le foglioline di timo, la salvia sminuzzata, le fettine di aglio ed il sale. Versare anche metà del succo di arancia, coprire il tutto con la pellicola trasparente e lasciare marinare in frigorifero per almeno 2-3 ore.
In una padella antiaderente, scaldare un filo di olio e posizionare i filetti per la cottura. Lasciarli rosolare per circa 3-4 minuti per lato, quindi versare il rimanente succo di arancia e proseguire la cottura per altri 5 minuti o fino a quando il sughetto sarà ben rappreso.
Impiattare gli sgombri e decorare con dei filetti di scorza di arancia. Servire subito.

commenti sul blog forniti da Disqus